Speciali

Recensione tratta da H/M del 1987 – MAHYEM – Deathcrush (Superscope Music Inc. – 1987)

I Mayhem sono senza ombre di dubbio, una di quelle formazioni controverse i quali hanno trovato la popolarità non solo per il fatto che sono stati tra i pionieri di un certo metal oltranzista, fuori dai limiti e da ogni schema, ma anche e  sopratutto purtroppo, per le note vicende extra-musicali legate ad alcuni loro membri.
Questa che segue è una recensione tratta da un numero (ahimè imprecisato) di H/M del loro debutto “Deathcrush” con tanto di indirizzo postale per per ordinare direttamente il vinile dalla fredda Norvegia.
Recensione tratta da H/M del 1987.

Mayhem “Deathcrush” (Superscope Music Inc. – 1987)

Credevate che certi eccessi sonori fossero già stati oltrepassati da gente come i Sodom o i Bathory?
Non avete fatto i conti con questi Mayhem (che ariginalità), quartetto norvegese fautore del death metal più violento e corrosivo che mi sia mai capitato di sentire!
Questi quattro dementi hanno concepito il progetto Mayhem nell’autunno del 1984 e da allora hanno inciso due demos, uno dei quali Deathcrush, appunto è stato portato su LP costituendo così il prodotto oggi in mio possesso.

La cacofonia più sfrenata è il perno portante di questo disco che,  intendiamoci subito, è totalmente e irreversibilmente inavvicinabile per tutti quelli che non seguono il thrash e anche per i thrasher meno malati e fusi!
Titoli come “Necrolast”, “Chainsaw Gustfuck” o “Pure Fucking Armageddon” rappresentano l’apoteosi nichilista dell’affronto sonoro mettendo a dura prova anche l’apparato uditivo di coloro che da sempre si sono considerati dei truculenti dethrasher.
Acida e putrescente cigliegina sul magma totale è la cover di “Witching Hour” dei Venom resa in una versione che definirei marcia e decomposta è puro eufemismo!
Qui non esistono vie di mezzo: i Mayhem sono da odiare o da amare alla follia, a chi fosse interessato a questo scatenato pezzo di vinile ce da dire che lo può reperire solo alla fonte e che è stato solo in mille copie e mentre sto recensendo so per certo che ne sono già state vendute 500!
I degenerati senza speranza che lo volessero ricevere scrivano a: MAYHEM – BOX 75, N1405 LANGHUS – NORWAY.

MA FATE PRESTO!!!!

Autore: Vincenzo Barone

Tratto da un numero non precisato di H/M del 1987
Related posts
Speciali

Speciale Heavy Metal Polacco

Di norma la scena heavy metal polacca è da sempre piuttosto estremista in fatto di gusti e band. Infatti, i gruppi leader…
Speciali

Speciale sull'underground SICILIANO

La Sicilia nonostante atavici problemi come mancanza di posti dove suonare, l’indifferenza delle radio e pochissimi mezzi di comunicazione; continua a fornire…
Speciali

Speciale UDU Records

Da qualche mese ha iniziato ad operare una nuova realtà discografica italiana: la Udu Records. Questa etichetta è stata fortemente voluta da…

Lascia un commento