Live Report

MAYHEM + CADAVER + DEFILED – Indian’s Saloon, Bresso (MI) – 28/04/2004

Una serata particolarmente devastante di metal estremo.
Arrivato in ritardo sul previsto per ragioni di lavoro, trovo il locale “il mitico Indian’s Saloon” di Bresso (MI), abbastanza pieno e con un’atmosfera già calda.

I primi ad aprire sono i Defiled, giapponesi autori di un brutal death metal di scuola Incantation/Deeds of Flesh: la loro proposta non è malvagia ma al sottoscritto non hanno entusiasmato più di tanto.
I secondi sono i mitici Cadaver che qualche hanno fa, se non ricordo male avevano pubblicato un disco sotto il nome Cadaver Inc., passato a molti inosservato. Sono sempre stato un fan dei Cadaver, specialmente del primo mitico disco, pubblicato dalla ormai defunta Necrosis records, divenuta dopo la realizzazione di due o tre releases, la più conosciuta e famigerata Earache records che voi conoscerete bene per la pubblicazione di band quali Entombed, Morbid Angel, Carcass ecc.
Il loro show mi ha particolarmente stupito: veloci, tecnici e devastanti, l’impatto sul pubblico è molto positivo anche se, ahimè, sono veramente in pochi a conoscerli.

Finalmente arriva il momento dei tanto criticati Mayhem. Ammetto di non aver seguito più il combo in questione dopo il fenomenale e sorprendente “De Mysteriis Dom Sathanas”, anche perchè mi era capitato di ascoltare qualcosa della loro odierna produzione e il risultato non mi era sembrato molto interessante.
Devo dire comunque, che il gruppo mi è sembrato particolarmente in forma. Lo show comincia con pezzi recenti per poi lasciare spazio ai classici quali “Carnage”, “Deathcrush” (in cui mi ritornano in mente i vecchi e rimpianti Mayhem di Dead) con un Hellhammer veramente eccezionale, il suo lavoro è preciso e senza intervalli rende le canzoni della band incisive e potenti come su disco.
Lo stesso Necrobutcher mi sembra in formissima: cavalli di battaglia come “Freezing Moon”, “Pagan Fears” e “Necrolust” sono resi veramente bene.

L’unica vera pecca del gruppo è rappresentata dal cantante Maniac autore di una performance stanca e stremata.
A parte che l’abbigliamento e la sua presenza sul palco è terribile, face painting bianco con una riga nera sugli occhi. sono ormai lontani i tempi del loro esordio vinilico (Deathcrush ’86) in cui l’attitudine era quella dei veri Mayhem: cartucciere, borchie, jeans elasticizzati, scarpe da ginnastica magliette di Dead Kennedys, Cryptic Slaughter, Death e chi più ne ha più ne metta. Rimpiango veramente i tempi del mitico Euronymous e Dead; nel complesso una performance soddisfacente.

HAIL THE KULT ETERNAL!!!!

Ermanno Mainardi

Related posts
CrossoverHardcoreLive Report

UNITY TOUR 2005 featuring: AGNOSTIC FRONT + DEATH BEFORE DISHONOR + DIECAST + BLACK FRIDAY - Officina Estragon, Bologna - 29/11/2005

Tornano in Italia i mitici Agnostic Front all’Estragon di Bologna (dopo l’ultima data italiana l’estate scorsa al Transilvania di Milano); gruppo intransigente…
Live Report

IX AGGLUTINATION METAL FESTIVAL - Chiaromonte (PZ) - 13/08/2005

Oltre ad essere da sempre l’evento live di maggior rilievo nel sud della penisola, l’Agglutination è divenuto un appuntamento fisso, che arriva…
Live Report

GOD SEND DEATH - Vecchio campo sportivo, Montenero di Bisaccia (CB) - 20/08/2005

Un festival molto “singing in the rain” il God send death, purtroppo, per noi spettatori e per i poveri musicisti, visto che…

Lascia un commento