BrutalInterviste

INTERVISTA AD ANDREA DEI BASTARD SAINTS

Ciao Andrea ti ringrazio per avermi dato la possibilità di intervistarti e penso che ai nostri visitatori farà piacere leggere un’intervista ad una band spacca culo come la vostra!!

Grazie a te per l’opportunità di far parte della storia della tua ‘zine.

Ok.. parlami un pò dei Bastard Saints.

Quanti lavori avete totalizzato fin’ora. Ho saputo dai Nefas che è in uscita uno split tra voi e loro è una grande emozione l’uscita di un lavoro di due band italiane..quali sono i vostri rapporti di amicizia e parlami di questo nuovo split.
Ti riassumo la nostra bio in poche parole. Siamo nati nel 1997 per mano di Fiorenzo (chitarra) e Io (voce). Abbiamo realizzato un debut demo “Hanged For A Blessed Masturbation” nel 98. Dopo la realizzazione di questa musicassetta il bassista non faceva più parte del gruppo. Infatti per le registrazione dello split CD con gli spagnoli Christ Denied (vedi Dave Rotten sickness) ha partecipato Fabio dei NEFAS. Lo split è uscito sotto Macabre Mementos Records dal Giappone. Dopo questo split il batterista non ha più fatto parte del gruppo. La terza uscita è stata lo split MCD con i NEFAS sotto THE FLOOD (http://fade.to/theflood ) con l’entrata del nuovo e permanente bassista Paolo. Dopo questo split MCD abbiamo perso un altro batterista fino ad arrivare a Giampaolo nuovo e permanente batterista. Adesso siamo alla realizzazione di nuovi pezzi per un full-lenght che vedrà la luce alla fine di quest’anno. Per quanto riguarda i NEFAS, beh siamo in contatto da parecchio ci siamo sempre trovati bene a suonare insieme. Inoltre ci siamo trovati regolarmente al di fuori del gruppo. Abbiamo scelto due pezzi inediti per questa realizzazione. Si credo che siano più potenti dei vecchi registrati. E quelli nuovi hanno preso un impronta più Grind Oriented senza perdere la scia Brutal Death Metal. Il nuovo batterista ha portato i pezzi molto più veloci rispetto alle vecchie registrazioni. Cerchiamo inoltre di migliorare i suoni e le registrazioni per risultare più potenti e micidiali!

Che mi dici dello split con i Christ Denied, ha riscontrato successo e c’è differenza con i lavori che proponete ora?

Fondamentalmente non c’è una grande differenza.
Cerchiamo solo di diversificare il più possibile i pezzi e di migliorarci nel loro arrangiamento. Dunque i pezzi nuovi saranno più veloci e più malati. Lo spirito di composizione non è cambiato. Lo split con i Christ Denied è stata una bella esperienza anche perchè ha avuto una buona divulgazione ed è venuto proprio come volevamo.
Tadashi della Macabre Mementos records ha fatto un buon lavoro e i Christ Denied ci piacciono un sacco!

Cosa pensi dell’underground brutal italino?

L’underground italiano è molto buono. In questi anni come non mai. Non faccio un elenco perchè dimenticherei qualcuno di sicuro e non vorrei farlo. Però ti posso dire che di bands nella scena Grind/Brutal/death/Trash/HC c’è ne sono più di una per regione!!! Siamo in buon rapporto con le bands italiane!!!!!!
ITALY FUCK THE WORLD!!!!

Fammi il nome di alcune band italiane che apprezzi.

Ecco la domanda a cui non volevo rispondere!!!!!! Ne adoro parecchie dagli stessi Nefas ai Mind Snare, dai Cripple Bastards ai Disarm, dai Cadaveric Crematorium ai Ghouls, DYSMORFIC, poi dai Virulent Re-shape ai Putredine, dagli Awful agli Indastria, e ancora i Vomit The Souls e anche i Woptime, dagli Horrid ai Bigfoot Holcaust, i 3 Skulls full of Shit, i RectalInfection, i grandiosi Cain, AWKWARD, gli Hateful, i Penis Leech, Mystical Fullmoon, poi ESP, i magici Morbus (ZAVAAAAAARGHHH!!!!), Andrea e i Corpse Fucking Art, Seme Dell’odio,, Undertakers e i Ciaff di Enrico, gli Underhate da Brescia, Ibrainwash ma anche i Nuclear Devastation nonchè i Nobody, Exidia, Blasphemer, Phobic, Faust, grandi Pigspeed, eterni Martial Might e Goatfire, anche i PERFIDY BIBLICAL, e ancora altri!!!!Comunque nel nostrio booklet abbiamo messo un po’ di nomi della scena Brutal Grind come tributo all’Italiaaargh!

Come è invece la scena estera?

La scena estera mi piace molto e devo dire che quella europea sta spaccandio di brutto! Vedi gruppi come Cenotaph (TUR), The Spawn, Serial Butcher, Bile, Last Days of Humanity, Velocidad Absurda, Blood e mille altri!! Comuque anche la scena americana merita come sempre!!!!! Un sacco di gruppi un sacco di nomi per tremila sfumature del genere violento tra grind e brutal e extreme hard core e powerviolence!!!!

Parlami delle vostre esibizioni live e con quali gruppi e in quali posti.
Quali sono le vostre impressioni dopo tanta esperienza?

Abbiamo suonato un po’in giro per l’Italia e devo dire che non ci sono state brutte esperienze. Anche le bands con cui abbiamo suonato sono state ok!! Oltre a massacrarci dal vivo ci siamo divertiti con gli altri gruppi. L’anno passato abbiamo suonato con Cripple Bastards, Disgorge(Mex), Awful, NEfas, Cadaveric Crematorium, Vomit The Souls, Purgatory, Bigfoot Holocaust, 3 Skulls Full of Shit, Mind Snare, Nobody, Penis Leech a BARI, Blasphemer, Seme Dell’odio e altri. Una buona esperienza è stata anche suonare allo Skarnifikatorivm Fest a Roma con Necrodeath, Novembre, VII Arcano, Nefas, Kuntur e Rising Moon.
Abbiamo anche fatto un mini tour che ci ha permesso di suonare al Brutal Assault in Repubblica Ceca. Poi a Berlino e in Belgio al grandioso FrontLine.

Tematiche dei vostri testi?

Le nostre tematiche hanno un impronta fortemente anticristiana. Infatti trattiamo un sacco di argomenti tipo terrorismo/guerra, violenza urbana, suicidio, serial killer in chiave blasfema ed estrema. Alcuni titoli degli ultimi pezzi sono “a bullet For the Pope” liberamente ispirato all’attentato al Papa il 13 maggio del 1981. Poi per esempio c’è un “concept”di quattro pezzi dedicati all’oscura vicenda della uno bianca con protagonisti i fratelli Savi.

Cambiamo discorso, in Italia noto divergenze tra gruppi brutal, odi e spesso poco si collabora tra bands a causa di questi distacchi… perchè secondo le tue esperienze avviene tutto questo e cosa non abbiamo in questa fottuta nazione per portare avanti il brutal death?

Personalmente non mi interessa se un gruppo non supporta un altro. Personalmente non ho di questi problemi. Mi circondo di persone con cui vado d’accordo e riesco a parlare liberamente più o meno di tutto e nel limite dl possibile. Capisco cosa intendi. Molte volte non c’è umiltà fra le persone dei vari gruppi. Molte volte c’è un supporto forzato. Molte volte è invidia. Vaffanculo a tutto questo, spero che in Italia vadano a farsi fottere tutti i protagonismi e gli egocentrismi che non servono a una cazzo se non a danneggiare la scena. Io riesco a prendere contatti con le bands italiane perchè abbiamo argomenti da trattare e discutere prima di parlare di concerti e robe simili.

Avete avuto più soddisfazioni nell’esibirvi in Italia o all’estero?

Credo che non ci sia una fondamentale differenza tra il pubblico estero e quello italiano.
Se alla gente piace la musica si massacra ovunque e da’ più o meno le stesse emozioni.

Correggimi se sbaglio ma io ci vedo poche possibilità per gruppi brutal di avere soddisfazioni in Italia o meglio, ciò che noto dalle vostre parti (non voglio creare divergenze tra nord e sud, siamo tutti fratelli!) come va la scena e il pubblico metal che impatto ha quando suonate voi o altre band brutal?

A noi piace un sacco e non noto differenze tra nord e sud. Abbiamo suonato sia a Bari che a Roma che a Milano e tutti sembravano conoscere il genere e divertirsi molto.
Io ti sto parlando fondamentalmente della scena Extreme HC Grind e Brutal Death.
Il problema fondamentale è il numero di persone presenti!!

Ok, chiudiamo il discorso Italia. Miglior band estera e gruppi a cui vi inspirate?

Le ispirazioni sono innumerevoli. Ci piace un vasto panorama musicale quindi sono troppe le bands da menzionare.. Arduo compito dunque e dirti quale è la migliore band estera,… forse i Cryptopsy, forse Discordance Axis, forse Dilinger Escape Plan o Nasum anche Eternal Suffering!!!!! un casino!!!!!!

Quale band vi ha da sempre influenzato?

Credo band come Suffocation, Napalm Death tra i tanti ma anche altri.

Quali i cambiamenti nel vostro sound, nel vostro stile e nelle composizioni da quando siete nati fino ad ora?

Prima avevamo un sound primordiale. Ci interessava essere sporchi e devastanti. Ora vogliamo che il sound sia micidiale e potente. Anche la composizione più estrema e violenta che complicata. Vogliamo essere più diretti e più noise rispetto a prima. -Quali le maggiori soddisfazioni e le prese nel culo dopo esservi confrontati con la scena? E’ sempre una soddisfazione dopo aver registrato ogni canzone da te composta arrangiata, provata ed esibita live.La presa per il culo maggiore e quella di essere presi sottogamba. Il Brutal Death e il grind intendo. Speriamo che le cose cambino!!

Andrea ti ringrazio nuovamente per avermi dato la possibilità di far conoscere agli appassionati del brutal una migliore visione dei Bastard Saints come band che davvero spacca e per averci chiarito un po’ le idee su quello che accade in Italia e all’estero. Hai commenti? Grazie a te. Credo che persone come te con interviste e passione portano avanti il genere. Nonchè la serietà nel proporre un genere come il GRIND.

Un saluto da parte di tutta la redazione di Raw & Wild, teneteci aggiornati sulle vostre novità

Va bene. Grazie a tutti e per informazioni o news contattate e visitate.

http://fade.to/theflood
http://www.nuclearabominations.com/bastardsaints
bastardsaints@infinito.it

-Stay brutal gore!!!

STAY VIOLENT AND BRUTAL
ANDREA

Articoli correlati
BrutalDeathNewsTour

FIT FOR AN AUTOPSY: uragano in arrivo

A un anno dal loro ultimo spettacolo in Italia, Hellfire Booking Agency e Erocks Production annunciano il ritorno dei Fit For An Autopsy! La…
BrutalGrindcoreNewsVideo

RABID DOGS: la grind'n'roll band italiana annuncia il nuovo album "Black Cowslip"

Time To Kill Records è orgogliosa di annunciare di avere messo sotto contratto i RABID DOGS. La band italiana, ideatrice di un…
DeathInterviste

Intervista ai CRAWLING CHAOS

Un inizio promettente con “Goatsuckers” e “Repellent Gastronomy”, una conferma definitiva con “XLIX”: questi sono i Crawling Chaos. Naturale che il nostro…

Lascia un commento