Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '





Reviews - The Outer Limits
:: The Outer Limits - Apocalypto - (Stormspell Records - 2017)
La Stormspell Records ci avvisa che la band bulgara The Outer Limits è tornata sul “mercato” e che mantiene con orgoglio la fiamma del classic thrash metal Bay Area degli anni ’80; una fiamma che brucia a lungo e luminosamente; una band e un disco, per gli appassionati di Exodus, Forbidden, Testament, Defiance, Heathen, etc. Ricordiamo che i bulgari sono attivi dal 2008 e che noi di Raw & Wild avevamo già conosciuto The Outer Limits (e il loro nome che ricorda tanto i Voivod) con World Metal Domination del 2014. Per la verità, il disco non ci era sembrato chissà che (voto: 6,5/10), ma sin dall’ascolto dei primi brani del nuovo album, Outlive the Death e Master of the Flies, si evince che la band è diventata più “cattiva” e moderna (con una voce, in Master of the Flies, che può essere accostata allo stile new metal). L’apocalisse richiamata dal titolo del disco e dalla copertina (che ho apprezzato), si percepisce con Thrashin’ Maniacs, brano veloce e diretto; un brano distruttivo e accattivante, un buona hit – da suonare e risuonare dal vivo – la cui unica pecca (comune a buona parte dell’album – parere personale, naturalmente) è la voce, poco accattivante. Coma è un mid-tempo dove finalmente anche George Peichev e le sue linee vocali trovano una dimensione ideale. Nell’introduzione di Apocalypto si colgono i (primi) Metallica, ma la band sposta subito le coordinate, con ritmiche più robuste e ossessive, e con chitarre agguerrite e più vicine agli Exodus e a band più moderne. La conclusiva Final Day, è parzialmente strumentale (nella prima parte) e si fa apprezzare tanto; poi arriva la voce di Peichev a ricordare che “questo” può essere l’ultimo giorno! Personalmente, Final Day è tra i brani migliori del disco – unione perfetto tra le band citate dall’etichetta (e sopracitate) e band più moderne. In conclusione… a chi suggeriamo Apocalypto? Beh, sia agli amanti del thrash metal che a quelli di sonorità più “aperte”; difatti, in Apocalypto si percepiscono “spruzzi” di suoni più moderni; a me, in alcune parti, ricordano le band NWOAHM (New Wave of American Heavy Metal). Peccato per la voce, che non sempre si amalgama e/o è aggressiva ed efficace come il resto della band. Anche per questa volta, per me, non vanno oltre il sei e mezzo… chissà se la band mi stupirà con il prossimo lavoro – per adesso, ci accontentiamo di questo!
Voto: 6,5/10
Giovanni Clemente

Contact
www.reverbnation.com/theouterlimits
www.facebook.com/TheOuterLimitsThrashMetal
:: The Outer Limits - World Metal Domination - (Stormspell Records - 2014)
Se alle parole Thrash Metal aggiungo “The Outer Limits”, voi a cosa pensate (o meglio, a chi pensate?)?… Beh, naturalmente, penserete che due più due fa quattro, o no? E il primo nome che vi verrà in mente è: Voivod! Già, ma a differenza degli storici (e mai troppo lodati) Voivod, questa band arriva dalla Bulgaria, posto un po’ inusuale per il thrash, e tuttavia riesce a pubblicare con la statunitense Stormspell Records. Ebbene, alla band bulgara (è attiva dal 2008) piace suonare molto nello stile della Bay Area, con quel pizzico di velocità e groove; insomma… Thrash Old School! La copertina (disegnata da Dimitar Nikolov) è davvero carina ed è molto ‘ironica’, con i metallari (gli extraterrestri) che sono venuti a dominare il pianeta Terra; certo, non sarà la copertina del secolo, ma è davvero simpatica. Considerando che per ogni band storica, c’è (e ci sarà) sempre una decina (e anche più) di band pronte a seguire le loro orme, non si faticherà ad inserire i The Outer Limits in questo contesto; per carità, il disco è carino, ben suonato… ma c’è sempre quel ‘sapore’ del già sentito – un cliché che però funziona, perché i brani di “World Metal Domination” sono accattivanti e trascinanti. La produzione del disco, ci riporta al sound dei primissimi Anthrax, Testament, etc… Comunque sia, senza citare questa o quell’altra traccia, vi invito (amanti del thrash old style) a tuffarvi sulla navicella di “World Metal Domination”, per farvi trascinare alla conquista di questo mondo (purtroppo) troppo legato alla musica usa e getta!
Voto: 6,5/10
Giovanni Clemente

Contact
www.reverbnation.com/theouterlimits
www.facebook.com/TheOuterLimitsThrashMetal
<<< indietro


   
Destruction
"Thrash Anthems II"
Niamh
"Corax"
Death2Pigs
"eMpTyV"
The German Panzer
"Fatal Command"
Appice
"Sinister"
AA.VV.
"Live At Wacken 2015: 26 Years Louder Than Hell"
Salmagündi
"Life O Braen"
The Outer Limits
"Apocalypto"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2016 - P. IVA 03312160710
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info

Powered by RWdesignstudio.net

admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild