Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '





Reviews - Supernovos
:: Supernovos - Nahtlos - (Luminol Records - 2020)
Dopo l’interessante band colombiana recensita qualche giorno fa (i Twelve, ndr), eccomi con i Supernovos, sempre sotto l’indipendente Luminol Records: un quartetto strumentale (attivo dal 2012) composto da Alessandro Turrini (chitarra), Filippo Batisti (synth e tastiere), Gaia Tassinari (basso) e Gianfranco Prestifilippo (batteria). Il disco è stato registrato al Vacuum Studio di Bruno Germano e Simone Padovan, nonché masterizzato a Chicago (da Carl Saff). Il sound proposto è il risultato di una continua ricerca sperimentale (e sonora), fra atmosfere psichedeliche, ritmi serrati e riff avvincenti. Il disco è stato già presentato al Covo Club di Bologna e contiene sei brani dove emozioni, potenza e delicatezza, si miscelano in un incredibile e affascinante viaggio strumentale. Il post rock di “Saturn Doggo” vi trascinerà in un ipnotico viaggio strumentale, fra la psichedelia e sognanti atmosfere cosmiche. “Wundercliffs” inizia con un tiro più selvaggio (passatemi il termine), per poi riprendere il viaggio cosmico e le atmosfere sognanti. “Ubermaschine” è un brano più “elettronico” e moderno, dove i synth dirigono la navicella Supernovos verso loop che esplodono in più parti nell’intermezzo, una piacevole “ballata” che invita a chiudere gli occhi e spegnere ogni luce attorno (provare per credere!)... un altro brano incantevole! Ho tralasciato “Wundercliffs pt.II” e “Ubermaschine pt.II” perché il disco dovete ascoltarlo e scoprirlo per intero! Resta da citare la conclusiva “Bismuth”, che ricalca e prosegue fra tempi variabili e tumultuosi cambi di atmosfere (restando in tema “introspettivo”); un viaggio che miscela con sapienza e (tanta) bravura il meglio del post rock. Non a caso, l’etichetta dice che la band bolognese si ispira a: God Is An Astronaut, Mogwai, Mono, etc… Cos’altro dire, “Nahtlos” è un disco trascendentale, che fa sognare e che va ascoltato più e più volte (anche per cogliere tutte le sfumature); un lavoro molto interessante e che contiene sei canzoni (potenti e delicate) al servizio delle emozioni. Consigliato!
Voto: 8/10
Giovanni Clemente

Contact
www.facebook.com/SUPERNOVOSband
www.supernovosband.com
<<< indietro


   
Blurr Thrower
"Les Voùtes"
Andrea Mainini
"Ocean"
Hellryder
"The Devil is a Gambler"
Albert Marshall
"Beautiful Nightmare"
Lilyum
"Circle Of Ashes"
Jours Pâles
"Éclosion"
Eagon
"Equilibrium Pt. 2"
Blind Golem
"A Dream of Fantasy"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   


Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2020
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info


admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Privacy | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild