Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '





Reviews - Strigoi
:: Strigoi - Abandon All Faith - (Nuclear Blast - 2019)
Certo che la vita è strana. Anni fa i Paradise Lost abbandonavano le sonorità doom-death degli esordi per toccare territori molto più accessibili. Anni dopo gli stessi Paradise Lost ritornavano almeno parzialmente sui loro passi, e alcuni di loro, tra cui proprio il qui presente chitarrista-cantante Gregor Mackintosh e il cantante Nick Holmes diedero vita a side-project a dir poco estremi (Strigoi, Vallenfyre il primo, Bloodbath il secondo). Questo dimostra che quando hai la cattiveria dentro, quando qualcosa non ti funziona nel cervello, puoi cercare di levigare quanto vuoi la tua indole, ma sempre nel porcile dal quale sei arrivato tornerai, Per di più se non ti chiami Metallica e non hai mai visto i veri soldi e non hai potuto fare l’arricchito con la faccia da culo in giro per il mondo, perché la vita ti ha coccolato per bene... Fatte queste premesse, come suona questo nuovo primo degli Strigoi? Alle mie orecchie molto, molto bene. Ciò perché la band suona sporca e trasandata, ma di certo con l’esperienza che solo dei veterani della scena come questi due possono avere. L’altro losco figuro, che suona il basso, è Chris Casket, ed ha un passato e un presente abbastanza variegato, tra death/black/groove e anche crust negli Extreme Noise Terror (band che io adoro). Non mi è molto chiaro chi abbia suonato la batteria in questo album, ma chiunque l’abbia fatto ha svolto un egregio lavoro. Se devo essere onesto il disco ha i suoi momenti più canonici e prevedibili quando cerca di coniugare crust e death metal (“Parasite”, “Nocturnal Vermin”, “Seven Crowns”), mentre esprime le sue massime potenzialità espressive quando si butta in atmosfere cupe e nerissime e forse più affini al doom, che fanno venire la pelle d’oca (“Carved into the Skin”, “Abandon All Faith”), ma di contro è proprio quando la band pigia di più sull’acceleratore che viene fuori il suo potenziale distruttivo. Quindi, a conti fatti, momenti lenti e veloci si intersecano e completano alla grande, e gli uni sono valorizzati dagli altri e viceversa. Un disco che mi ha preso molto bene sin dalle prime note, questo “Abandon All Faith”, e che lascia intravedere cose ottime in futuro. E pur non essendo un vero e proprio capolavoro, è tra le cose migliori che il death metal ci abbia regalato negli ultimi anni. A voi quindi gioire o meno di questa constatazione, a seconda che vediate il bicchiere mezzo pieno o mezzo vuoto.
Voto: 7/10
Joker

Contact
www.facebook.com/strigoibandofficial
<<< indietro


   
Perfect View
"Timeless"
The Great Kat
"Mozart’s The Marriage of Figaro Overture"
Hellbound
"Into The Abyss"
Eigenstate Zero
"Sensory Deception"
BS Bone
"Inside Insanity"
Empathica
"The Fire Symphony"
Cellar Darling
"The Spell"
Strigoi
"Abandon All Faith"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   


Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2020
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info


admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Privacy | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild