Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '





Reviews - Red Cain
:: Red Cain - Kindred: Act I - (Sliptrick Records - 2020)
“Kindred: Act I” è il disco di debutto per questa giovane band canadese Red Cain (da Calgary) che propone un groove prog metal. I Red Cain avevano pubblicato in precedenza un omonimo EP, uscito nel 2016; quest’album era inizialmente uscito (come autoproduzione) nel 2019, ma grazie alla ristampa della Sliptrick Records è giunto all’attenzione delle riviste e delle webzine (e ne siamo grati!). In realtà, bastano poche note per capire che il sound della band canadese è di chiara ispirazione power europea, anche se il sound è così ben variegato da offrire quell’effetto “groove” che non dispiace – come nel brano “Wing of the Crow”, con la doppia voce (maschile/femminile), gli inserti elettronici e un sound di derivazione power, ma più “fresco”. Tra l’altro, la voce femminile è di Kobra Paige, cantante dei canadesi Kobra and the Lotus. Il brano “Blood & Gold” è un episodio più “sofferente”, dove risaltano il falsetto del cantante Evgeniy Zayarny e le atmosfere più “tristi”. Se in alcune parti i Red Cain possono ricordare i Symphony X – per le cavalcate e le sperimentazioni – nelle parti più melodiche e in alcune soluzioni ricordano i Kamelot e altre band note della scena power europea. L’album contiene sette tracce, ma ha una durata contenuta (circa 39 minuti) regalandoci diverse sfumature ed idee – non originali, ma “fresche”, grazie all’effetto groove!. In “Juliet” partecipa Daniel Louden, per un brano molto variegato e “schizzoide”, che può anche ricordare alcune cose di Devin Townsend; segnaliamo anche la partecipazione di Tyler Corbett (chitarra) nel brano “Midnight Sarabande”. E citiamo anche “Zero”, che narra dell’esplorazione del rapporto tra destino e libero arbitrio; del successo e del fallimento; della ricerca dell’immortalità… un brano che sintetizza tutte le sfumature di questa giovane band. Tutto sommato, “Kindred…” non è un disco innovativo, ma è sicuramente un lavoro interessante, che si fa ascoltare più e più volte, e di volta in volta si riescono a catturare le sfumature che ogni singolo brano vi può “regalare”. Buona la prima! Adesso però aspettiamo il secondo “atto”… spero presto.
Voto: 7,5/10
Giovanni Clemente

Contact
www.facebook.com/redcainofficial
<<< indietro


   
Svanzica
"Red Reflections"
Vicious Rumors
"Celebration Decay"
Antipope
"Apostle of Infinite Joy"
Lucynine
"Amor Venenat"
Ab Origine
"Eleusi"
Primal Fear
"Metal Commando"
23 And Beyond The Infinite
"Elevation to the Misery"
Vug
"Onyx"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   


Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2020
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info


admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Privacy | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild