Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '





Reviews - Nightstryke
:: Nightstryke - Power Shall Prevail - (Stormspell Records - 2017)
Per fans di Iron Maiden, Judas Priest, Black Sabbath, Angel Witch, Motorhead, Diamond Head, Tygers of Pan Tang, Heavy Load, Dio, Anvil, Mercyful Fate… Così viene presentata la giovane brigata finlandese Nightstryke, cresciuta a pane e NWOBHM. Power Shall Prevail è il loro disco di debutto, suonato bene e senza nascondere l’amore per le band sopracitate – Maiden su tutti! Partendo dalla prima traccia, dal titolo Powerture; non è altro che una introduzione interamente strumentale e che in alcune parti ricorda molto Transylvania dei Maiden. Il brano successivo è la title track, veloce, sorretta dalle lame corrosive delle chitarre e da una ritmica infuocata – insomma, la classica cavalcata heavy! Proseguiamo con Hawk of the Night, un altro brano incendiario, veloce e che non nasconde l’amore per il miglior Heavy Metal. Segue Steel Thunder, che di per sé potrebbe ricordare i titoli alla Manowar... ma no, la band prosegue sulla scia dell’heavy “europeo” – nota negativa, la voce in questo brano, non è del tutto gradevole. Anche nelle melodie e nelle chitarre della successiva The Story of the Fourty Seven Ronin c’è l’ombra dei Maiden (soprattutto del primo disco) – ascoltate anche gli assoli! In Witches’ Night la band cambia leggermente direzione “sposando” i suoni degli Angel Witch (e il titolo del brano lo suggerisce) e dei Judas Priest. E l’alone dei Judas Priest si presenta con la settima traccia, Neon Killer; devo dire, dopo ripetuti ascolti, di aver intuito che nel brano la giovane band finlandese si sia “alternata” tra le due band inglesi per eccellenza, Priest e Maiden... e si sente! Mentre l’ottava traccia (Take You Away) sembra un brano riempitivo e monotono, spetta alla conclusiva Mist In the Valley, con la sua cavalcata e le sciabolate delle chitarre, ricordarci che l’Heavy Metal è immortale e che ogni generazione sarà colpita e influenzata da questa musica bellissima. Insomma, il disco scorre, anche con qualche effetto “già sentito” ma scorre. Oltre alle influenze Heavy, si scorgono spesso accenni del power metal a sono dosi leggere e impercettibili. Alla fine, i Nightstryke sono giovani e il tempo per migliorarsi e cercare un sound più personale ce l’avranno… per chi vive di “pane e heavy metal”, questo disco è un gradevole antipasto – ma da un mondo (musicale) affollato, ci aspettiamo qualcosa in più (per il futuro). Per adesso, sufficienza piena – alla prossima!
Voto: 6,5/10
Giovanni Clemente

Contact
www.facebook.com/nightstryke
<<< indietro


   
Psycho Kinder
"Diario Ermetico"
Nagaarum
"Apples"
Opeth
"Garden of the Titans: Live at Red Rocks Amphitheatre"
Riccardo Andreini & Bramasole
"Come Polvere"
Stonewall
"Never Fall"
Dewfall
"Hermeticus"
Woebegone Obscured
"The Forestroamer"
Stins
"Through Nightmares and Dreams"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2018
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info


admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Privacy | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild