Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '





Reviews - Hogs
:: Hogs - Fingerprints - (Red Cat Records / 7Hard - 2018)
Dopo due anni da “Hogs in fishnets”, arriva il nuovo lavoro targato Hogs, “Fingerprints”, un lavoro di puro rock’n roll, con brani immediati e diretti. Premessa, ho ascoltato il disco (e non una sola volta) in auto; ebbene, si fa apprezzare come sottofondo per piccoli e/o brevi viaggi… e perché no, anche come sottofondo in una serata al pub (dal vivo, però!). “Fingerprints” ha un’anima hard rock, con qualche pennellata di prog e funk; ma è il rock’n’roll a contaminare l’atmosfera ed il sound del quartetto toscano (di Firenze, se non erro!). Strutturalmente, è un album semplice e diretto, con un sound mai troppo aggressivo e influssi del rock radiofonico (non per forza commerciali); un brano rock diretto e d’effetto, simbolo di questo nuovo lavoro, è “Stinking Like a Dog”… mentre “Jewish Vagabond” è un episodio più elaborato, che richiama il rock degli anni ’70… Già, brani semplici o brani elaborati; se vogliamo parlare dei giovanotti, sintetizzo un po’ delle collaborazioni più “blasonate”: il chitarrista Francesco Bottai è turnista per Irene Grandi e per gli storici Articolo 31, il batterista Pino Gulli suona per i Dharma e per gli Anhima, mentre il bassista Luca Cantasano è dal 2010 con i Diaframma. Tutto sommato, questo è un disco che non segue mode, il cui sound è un crocevia tra il vecchio rock e quello degli anni ’90; il disco, ripeto, non sarà commerciale… ma si fa ascoltare con piacere. Altro? Per adesso no! Chissà, un lavoro più maturo e più personale, con un po’ di creatività in più, non guasterebbe in futuro. Vi lascio con le parole dell’etichetta toscana: “Diciamo che sono una rock band anni ’70, nata negli ’90, con un cantante molto freak – figlio illegittimo dei suoi tempi”.
Voto: 6,5/10
Giovanni Clemente

Contact
www.hogsband.com
www.facebook.com/hogsband
<<< indietro


   
Entering Polaris
"Godseed"
Pizdamati
"La Mia Vita"
Hyrgal
"Serpentine"
Fakir Thongs
"Lupex"
Gualty
"Transistor"
Necrodeath
"The Age Of Dead Christ"
Paradise Lost
"Believe In Nothing (remixed-remastered)"
Virtual Time
"From The Roots To A Folded Sky"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2018
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info


admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Privacy | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild