Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '





Reviews - Grimgotts
:: Grimgotts - Lions of the Sea - (Stormspell Records - 2017)
Dal Regno Unito (e con qualche anno di ritardo), arrivano i Grimgotts con Lions of the Sea, un nuovo (l’ennesimo, per essere sinceri) album di Symphonic Power Metal... l’etichetta dice: “per i primi fan di Dragonforce, Heavenly, Power Quest, Labyrinth. Twilight Force, etc.”, aggiungendo “questo album è adatto solo a persone in grado di scoprire e abbracciare il loro bambino interiore… i babbani dovrebbero stare alla larga, ascoltando qualcos’altro!”. Beh, dopo le prime note… e dopo aver letto questo “pensiero”, sono tentato di ascoltare altro, giuro! Ma il dovere mi chiama, e vi scriverò qualcosa. La musica dei Grimgotts è basata sulla storia di Harry Potter, e Lions of the Sea è il loro disco di debutto, che giunge dopo il terzo EP della band, dal titolo Part Man, Part Beast, Part Dragon. Il disco è pubblicato dall’etichetta indipendente americana Stormspell Records e a differenza degli EP, più incentrati sul tema di Harry Potter, si ispira chiaramente al pezzo omonimo dei Running Wild e cerca di raccontare con fantasia di magia e di avventure in alto mare. Beh, ad essere sincero... a parte qualche riff, questo disco non aggiunge e non toglie a tutto quello che abbiamo già ascoltato (nemmeno quando il cantante canta in growl su Golden Shores): il pirate metal, già ascoltato; il symphonic metal, già ascoltato; il gay metal, già ascoltato (e qui, siamo più su questa falsariga)… diciamolo, è un album che può divertire chi vive di queste sonorità, di brani orecchiabili e cori facili. In Jonah, mi hanno ricordato i mai troppo lodati Drakkar (band power metal made in Italy): ascoltate e proferite, ho torto o ragione? Cos’altro aggiungere… beh, niente! Nel complesso, l’album è un debutto “divertente” per i Grimgotts e spero che anche dal vivo si divertano e facciano divertire; perché, ripeto, questo non è certo un lavoro che ricorderemo tra un anno o un decennio che dir si voglia. Però, però... voglio consigliarlo solo, e ripeto (e sottolineo) SOLO, a chi vive di queste sonorità. Per il resto (come ci viene peraltro suggerito), c’è altro… e c’è di meglio. Spiace per la Stormspell, ma preferisco bocciare con un “senza voto” questo disco; in giro, c’è davvero di meglio!
Voto: SV
Giovanni Clemente

Contact
grimgotts.bandcamp.com
<<< indietro


   
Psycho Kinder
"Diario Ermetico"
Nagaarum
"Apples"
Opeth
"Garden of the Titans: Live at Red Rocks Amphitheatre"
Riccardo Andreini & Bramasole
"Come Polvere"
Stonewall
"Never Fall"
Dewfall
"Hermeticus"
Woebegone Obscured
"The Forestroamer"
Stins
"Through Nightmares and Dreams"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2018
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info


admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Privacy | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild