Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '





Reviews - Chur
:: Chur - Four-Faced - (Autoprodotto - 2019)
“Four-Faced” è il quarto album della one-band ucraina Folk Metal chiamata Chur. Tale Yevhen Kucherov suona chitarre, arpa, cornamuse, tastiere, percussioni varie di caratura folk mentre il suo cantato resta sempre in bilico tra thrash e folk, clean e una spruzzatina di growl. Il nome Chur sta per il dio slavo protettore della casa, della famiglia e dell’area circostante alla propria abitazione; i testi sia in inglese che in madre lingua parlano della mitologia slava e del paganesimo ucraino. Le prime due tracce “Goddess” e “Four Faced” ci trasportano in un viaggio folcloristico in attraverso le storie slave deliziandoci con strumenti d’altri tempi molto ipnotici e onirici, sempre con un sottofondo semplice di matrice thrash.
La successiva “Wild Steppe” si erge a cavalcata trionfale con l’intro avviata dallo scacciapensieri siciliano. Sia “Paradise” che “Tyra” con “Dancer” sono esercizi puramente tecnico-compositivi in favore del melodic / thrash / folk molto tradizionale. Qulache filler qui e là tra cornamuse (“River”) e riff corposi con cavalcate di “Battle of Konotop”. “Freedom or Death” è molto bella nel suo intercedere presso gli dei con i soliti stacchi ritualistici e chitarre stoppate alla Anthrax più mosh. “Steppe Hot” è la finale traccia strumentale, ed è un diamante grezzo, che potrebbe far parte della colonna sonora del film capolavoro “Il Settimo Sigillo” di Ingmar Bergman. A proposito, in questo album ci si immerge decisamente nei film tipo tra Conan il Barbaro, Lady Hawke, King Arthur, Excalibur, ecc. Certo che alle volte mi verrebbe da dire in stile fantozziano: “Escalabar, Escansala, Eschizibur, Escansa, Decubitus, Trumbuls, Escambi” e sentirmi dire dal mago Merlino: “Excalibur, imbecille!”.
Disco per i fan del folk metal pagano con il sottofondo thrash e con un’ottima produzione.
Voto: 6,5/10
Daniele Mugnai

Contact
churfolkmetal.bandcamp.com
<<< indietro


   
Oceans
"The Sun And The Cold"
Witches of Doom
"Funeral Radio"
Burning Witches
"Dance With The Devil"
Aldi dallo Spazio
"Quasar"
Black Mama
"Where The Wild Things Run"
Decem Maleficivm
"La Fin De Satàn"
Chur
"Four-Faced"
Arcane Tales
"Power of The Sky"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   


Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2020
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info


admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Privacy | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild