Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '





Reviews - Chien Bizarre
:: Chien Bizarre - Mostri - (Autoprodotto - 2020)
“Si puòòò fareee!!!!...”, e ancora “E Carletto chi è… un bimbo che si allunga sette metri e trentatré…”, per giungere a “Cabal” del fenomenale scrittore Clive Barker: tra film, cartoni animati e libri, i “Mostri” sono stati trattati scherzosamente (Frankenstein Junior), con una dialettica per bambini (Carletto il principe dei mostri) e ribaltando i ruoli tra umani ed essere mostruosi (Cabal). ll gruppo marchigiano dei Chien Bizarre raccoglie in questo esaustivo EP – intitolato appunto “Mostri” – cinque canzoni di rock con matrice italica, dipingendo i nostri amici mostri con dei testi delicati, sofferenti, raccontati alle volte con molta ironia ma sempre nella sobrietà di denuncia a questa umanità che di mostri-umani ne partorisce a migliaia ogni minuto. Il sound è leggero ben strutturato per una produzione che sembra passare per quella trasmissione analogica, così calda e così spontanea.
Reminiscenze alla Baustelle con pennellate tipo Verdena e attitudine affine ai primi Litfiba fanno di questo elegante EP una piccola gemma da ascoltare e assaporare diverse volte durante la giornata o magari prima di vedere un film della Hammer. L’iniziale “Vampiri” è qualcosa di delicato e soft nella sua elaborazione testuale. Molto accattivante il refrain che ti gira in testa senza volersene andare via (tipo le streghe vampiro di Bradbury nei suoi meravigliosi racconti).
“Frankenstein” ha un mood particolare, molto liquido con sfumature dark wave e “linearizzato” da un testo ironico/filosofico. Il finale è una purezza d’accelerazione in ritornelli che si rincorrono fino alla fine. Da amare come si ama il mito di Frankenstein. La meno orecchiabile del lotto si chiama “Spettri”: una ricerca sia musicale che testuale sul nostro io che alberga dentro noi stessi a ricercare i nostri spettri. Questa tipologia di testi fa la differenza, senza mai cadere nel commerciale oppure farsi prendere dal prurito adolescenziale tanto in voga negli ultimi anni. La musica è anti-armonica con il suo incedere obliquo che riesce ad imprimere i famosi brividi di fantasmi dentro e fuori noi. La title track raccoglie la voglia di anni 90, di quel rock in parte decadente tipo Baustelle, con spruzzate dei primi Timoria più semplici, andando alla deriva con la filosofia dei Marlene Kuntz. Pazzesco il ritornello da far saltare dalla sedia in un ritmo sempre affascinate. Ancora una volta la contestualizzazione del testo diventa il trademark anticonformista del gruppo. Non parliamo poi dell’ultima canzone chiamata “Zombie”: rock allo stato puro nella sua semplicità esecutiva lasciandoci in dote questo messaggio-denuncia: “Forse è meglio diventare degli zombie che vivere una vita di pura ipocrisia”. E qui il papà maestro Romero ha nei Chien Bizarre un ottimo riscontro filosofico. Un grazie a questo gruppo, eccitante e accorto nel denunciare il conformismo dilagante di questa società, mettendoci un gusto musicale completo e una perizia tecnica non indifferente introducendo la band in un futuro assicurato nel panorama del rock italiano. A quando un album completo? Sempre dalla parte dei “Mostri” senza se e senza ma.
Voto: 8/10
Daniele Mugnai

Contact
www.facebook.com/lechienbizarre
<<< indietro


   
Svanzica
"Red Reflections"
Vicious Rumors
"Celebration Decay"
Antipope
"Apostle of Infinite Joy"
Lucynine
"Amor Venenat"
Ab Origine
"Eleusi"
Primal Fear
"Metal Commando"
23 And Beyond The Infinite
"Elevation to the Misery"
Vug
"Onyx"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   


Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2020
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info


admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Privacy | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild