Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '





Reviews - Alcoholic Alliance Disciples
:: Alcoholic Alliance Disciples - Prayer For Snakes - (Alone Records - 2019)
Alcoholic Alliance Disciples sembra quasi una sigla, un marchio, o roba simile (chi ha detto BLS? Vi ricorda qualcosa? Vedrete che le analogie con la band del biondo e bravo Zakk Wylde non finiscono qui). Un monicker abbastanza lungo ma che rimane impresso da subito, o almeno nel mio caso è stato così. Ed è stato così anche per la loro musica, tanto ruvida e d’impatto da lasciare una sensazione piacevole addosso, quella sensazione che ti dà un certo tipo di metal, o anche rock se vogliamo. E in questo caso parliamo di southern metal, poco più, poco meno. Sì, perché in questa definizione poi entrano solitamente in ballo altre “questioni”, come il groove metal, l’hard rock, lo stoner e via dicendo. E in realtà è bene citare tutti questi generi (o sottogeneri), perché gli Alcoholic Alliance Dispiples li interpretano tutti sempre seguendo il loro istinto madre, ovvero il rock sudista di cui accennavo (o metal, vedete un po’ voi).
“Prayer For Snakes” è il loro album di debutto e loro arrivano da Cagliari, un’altra città che a livello di temperature alte non è da meno rispetto alle varie New Orleans e via dicendo, e tutti questi indizi portano ad un album scoppiettante, che prende spunto da tutte le band che amiamo in questo genere, dai BLS ai Down, ai Pantera, ai Corrosion Of Conformity e con una spruzzata di Metallica degli anni Novanta volendo, dato che parliamo pur sempre, in buona sostanza, di hard rock/blues stagionato a puntino., proprio come proposero i Quattro Cavalieri con l’inoltrare degli anni Novanta. La tracklist scorre via molto bene dalla prima all’ultima nota, con vette in canzoni come la potente e ficcante “Inner Fight”, stemperata nella sua parte centrale da azzeccati rallentamenti, una “Voodoo Night” bella carica e col vocione strozzato di Ignazio Cuga che carica a molla...
E ancora brani di buon livello come “With All My Strenght” e la granitica e possente “Hell’s Revolution”. Insomma, ci sono diversi brani interessanti in questo album, ma bisogna dire che qualche piccolo passaggio a vuoto è presente. La formula dei nostri è abbastanza semplice e collaudata, ma a tratti qualcosa comincia a scricchiolare e il rischio di annoiare un po’ viene a galla, data la proposta praticamente priva di variazioni di rilievo. Ma, senza essere troppo pignoli, e tenendo conto che stiamo parlando di un album di debutto, consiglio caldamente questo “Prayer For Snakes”.
Voto: 7/10
Joker

Contact
www.facebook.com/ALCOHOLIC.ALLIANCE.DISCIPLES
<<< indietro


   
Avatarium
"The Fire I Long For"
Vaniggio
"Solo un sogno"
Numen
"Iluntasuna Besarkatu Nuen Betiko"
Left Hand Path
"Left Hand Path"
Alcoholic Alliance Disciples
"Prayer For Snakes"
Novelists FR
"C’est La Vie"
Maieutiste
"Veritas"
Mystic Prophecy
"Metal Division"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   


Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2020
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info


admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Privacy | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild